CORRERE BENE IL FONDO LENTO

correre bene la corsa lenta

La corsa lenta

Il fondo lento è l’allenamento fondamentale durante tutte le fasi della stagione del runner. La corsa lenta può essere interpretata in maniera leggermente differente in funzione del momento della stagione, della gara che si prepara e delle necessità specifiche del runner, ma ciò che non cambia è che il fondo lento è una corsa a bassa intensità, al di sotto e fino alla soglia aerobica (non anaerobica).

Abbiamo già approfondito il perchè la corsa lenta è così importante, i benefici che porta e come va interpretata in sede di allenamento. Ciò che vedremo questa volta è perchè è così complicato correre davvero il fondo lento e le soluzioni per correre bene il fondo lento.

La difficoltà della corsa lenta

La corsa lenta spesso non è corsa come un vero fondo lento e altrettante volte il runner non se ne rende conto. Il fondo lento spesso è corso come una progressione (e non come un progressivo) dove km dopo km l’intensità espressa dal runner e la relativa andatura cresce, seguendo il feeling che la corsa stessa restituisce.

Altre volte il fondo lento è corso costantemente ma ad un’intensità che più che bassa è da considerarsi moderata se non media, comunque più alta dell’intensità bassa necessaria nel fondo lento.

Il passo avanti è chiedersi, dopo aver compreso l’importanza della corsa lenta, cosa non mi permette di correre bene la corsa lenta, perché a volte quando cerco di correre più lentamente mi sembra di fare più fatica o perché proprio non ci riesco, le gambe “scappano via” e soprattutto cosa posso fare per correre meglio la corsa lenta?

Migliora la tua corsa lenta

Per migliorare la tua corsa lenta ho preparato questo breve video di 7 minuti (iscriviti al canale YouTube per vedere gratis centinaia di video consigli per la corsa) dove riassumo i motivi principali del perchè e si sbaglia la corsa lenta e le soluzioni che puoi prendere da subito per dare uno sprint al tuo fondo lento e alla tua corsa!

Motivi biomeccanici, di abitudine, neurali, come ogni lavoro di miglioramento richiede tempo, ma è tempo ben investito e la tua corsa ne gioverà.

 

 

Simone Cellini

Creatore di Runner 451, allenatore running, laureato in Scienze motorie, laureato magistrale in scienze politiche – sociologia, Master EMBA, preparatore atletico

#Runner451 #Runnerconsapevoliefelici