CAMELBAK® ZEPHYR VEST

CamelBak ZephyrTM Vest

CamelBak® Zephyr Vest per tantissimi km comodi e sicuri

Dove poteva presentare CamelBak, se non al UMTB, di cui è sponsor ufficiale, il nuovo Zephyr Vest, progettato per le lunghe distanze?

Il nuovo gilet per gli le distanze ultra di CamelBak è un concentrato di tecnologia per rendere le tante ore di corsa comode e senza problemi. CamelBak® Zephyr Vest è progettato grazie al body mapping, la mappatura corporea che aiuta a rilevare quali zone del corpo producono più calore, disegnando un gilet che garantisce una ventilazione ottimale e che nella progettazione, proprio per la rilevatura del calore nel corpo, differenzia, ad esempio, il modello maschile e femminile nella parte che è a contatto con la schiena.

Peso contenuto e traspirabilità, 200 grammi, grazie al doppio strato in maglia 3D. Questo materiale ultraleggero è trattato con Polygiene® antimicrobico per tenere a bada i batteri durante le gare e le sessioni di allenamento. Polygiene impedisce la crescita alla fonte dei batteri che causano cattivi odori poiché utilizza basse concentrazioni di sale d’argento (cloruro di argento), che ha proprietà antimicrobiche. Il trattamento viene applicato nelle fasi finali della produzione tessile.

CamelBak® Zephyr Vest risponde a tutte le necessità: attacco per bastoncini, fischietto integrato, tasca con cerniera per lo smartphone e le due Quick Stow, le due fiaschette morbide, sempre a portata di mano. La regolazione rapida, garantita dalle doppie cinghie allo sterno, che offrono una vasta gamma di regolazioni, per non avere problemi sulla stabilità di corsa.

Il gilet CamelBak ha una capacità totale di 12 litri (compreso il litro delle due Quick Stow), per poter portare con se tutto il materiale obbligatorio, quello necessario e inserire anche un’ulteriore sacca di idratazione.

Scotty Hawker 3 place UTMB19 with CamelBak Zephyr Vest

Zephyr Vest al UMTB

Il CamelBak Zephyr Vest è stato presentato all’UMTB ma anche subito testato dagli atleti CamelBak in gara, nel dettaglio dall’atleta new zelandese Scotty Hawker,  che ha corso una splendida gara arrivando 3° dopo una rimonta incredibile, posizione dopo posizione.