CHECK UP !

Check up per i runner

CHECK UP PER I RUNNER

Chi corre ed è tesserato una volta l'anno affronta la visita medica agonistica.In questa visita vengono controllati i parametri base, l'apparato cardiaco sottosforzo e la presenza di irregolarità tramite l'esame delle urine. In un anno però cambiano tante cose ed ogni anno che passa anche per il runner la situazione può cambiare sempre più velocemente, ad ogni età e soprattutto superati i 40anni.
Il consiglio è quindi programmare dei check up all'interno della nostra pianificazione. Programmarli altrimenti rischiamo di dimenticarli.
In ogni caso confrontarsi sempre con il proprio medico di fiducia.

Quando programmare le visite mediche e di check up per chi corre

Prima dell'inizio di una preparazione per un periodo di competizioni o per una gara con una distanza importante, sicuramente non nella settimana successiva ad un grande sforzo, dove i valori possono essere sballati:


Analisi del sangue

2 volte all'anno, attenzione agli zuccheri, ai globuli rossi e bianchi e al ferro


Analisi urine

Una volta l'anno in concomitanza della visita medica agonistica


Check up cardiaco

Una volta in concomitanza della visita medica agonistica, ma farsi oscultare ogni trimestre non sarebbe male. Attenzione a chi ha delle situazioni di patologie famigliari, non fermatevi alla sola visita medico agonistica.

Pressione

Sopra i 40 anni una volta ogni 3 mesi, soprattutto se c'è un problema in famiglia


Cure termali

Perchè, se possibile,non ritagliarsi una volta l'anno due settimane dove fare inalazioni,che tengono lontane le malattie invernali e rendono l'apparato respiratorio più efficiente. Anche i fanghi termali applicati sulle parti che durante l'anno sono più soggetti ad infiammazioni ed in generale sulle articolazioni.


Massaggi

Una volta al mese almeno, meglio una volta ogni 2 settimane, da fisioterapisti esperti, non nei giorni precedenti alla gara, assolutamente sì giorni successivi.


Trattamenti olistici

Sempre, se ne siete convinti dell'effetto positivo

Ovviamente tutto va coniugato con disponibilità di tempo ed economiche, ma meglio spendere soldi in prevenzione che in medicine.

Simone
Runner 451