L'EQUILIBRIO PER IL RUNNER

EQUILIBRIO NEL RUNNING

L'importanza dell'equilibrio


Avere equilibrio nella vita è molto importante, tanto quanto ogni tanto perderlo. Nel running allenare l'equilibrio può sembrare secondario, ma in realtà è un punto fondamentale nella prevenzione contro infortuni e nel perseguire l'obiettivo di una buona efficienza di corsa.

Cosa si intende per equilibrio ?

Per equilibrio, nella corsa, si intendono diversi punti:

  • Equilibrio muscolare
  • Coordinazione
  • Equilibrio "mentale"
L'equilibrio muscolare tra la parte sinistra e la parte destra del corpo, ma anche a livello dei diversi distretti muscolari .

La coordinazione, favorita dall'equilibrio muscolare, tra gambe e braccia e coordinazione su terreni non facili(vedi trailrunning)

L'equilibrio mentale, una dose di buon senso nel sapere gestire le energie, non strafare e non chiedere troppo a se stessi.  Crearsi aspettative fattibili, ma non dannarsi se non le si raggiunge, come non darsi obiettivo poco sfidanti, solo per non sentirsi frustrati e perdere l'opportunità di un vero miglioramento.

Come avere equilibrio

Esistono esercizi veri e propri di priocettività che di solito vengono svolti solo per recuperare da un infortunio.Benedetto l'uomo che faccia della prevenzione un suo dogma!

In generale però serve la testa, serve correre attenti a quello che si fa, coordinare braccia,respiro e gambe.
Controllare la postura, spingere con entrambe le gambe allo stesso modo,essere un po'scolastici finché il gesto non venga naturale.

RUNNER 451 TI SEGUE ON LINE PER MIGLIORARE LA TUA CORSA


Un esercizio valido per la coordinazione è stare attenti all'alternanza braccia gambe, esasperando
il gesto. Ritmare il respiro con le gambe, inspiro ed  espiro dopo 1, 2  o 3 passi (trovate il vostro ritmo).
Provare i primi 3 km di ogni allenamento in questo modo, poi lasciatevi trasportare dalla corrente. Via accorgerete dopo diverso tempo che l'equilibrio sarà in voi e tutto sarà più naturale.

Per quanto riguarda l'equilibrio mentale, va ricercato con costanza. Un buon metodo è il caro vecchio diario del  Runner, che oggi con i nuovi sportwatch un po' si è perso, dato che non serve più registrare a penna gli allenamenti.
Eppure un Diario dove non scrivere solo i risultati degli allenamenti, ma dove scrivere le sensazioni, lo stato d'animo, ma anche i dettagli tecnici dell'allenamento, vi aiuterà ad avere un maggiore equilibrio interiore verso la corsa.

Io ad esempio non uso la carta, ma lo scrivo nella descrizione degli allenamenti di Strava. Un giorno magari userò le memo vocali, chissà, ma è molto importante registrare, sfogarsi e andare a rivedere, in un futuro, come si stava in passato, per confrontarsi oppure, nei momento di poco equilibrio, per leggere come ritrovarlo

Simone
Runner 451