buzzoole code buzzoole code

LA COLAZIONE DEL CAMPIONE: 7 REGOLE D'ORO PER LA COLAZIONE DELLO SPORTIVO

Ho ricevuto diverse mail dove si chiedeva cosa mangiare la mattina della gara. Non esiste un'unica soluzione, ma ci sono alcune regole molto utili da seguire.





La prima è di non rivoluzionare le proprie abitudini alimentari il giorno della gara. Gli effetti positivi da una giusta colazione sarebbero vanificati dal disagio di affrontare qualcosa di nuovo.

Quindi l'indicazione è, nel caso vogliate seguire questi consigli, di modificare la colazione nelle settimane precedenti.

La seconda regola è di evitare cibi di difficile digestione. Il caffellatte ne è il principe, come tutte le cose molto grasse.

La terza regola è scegliere cibi a basso indice glicemico : l'indice glicemico più è basso più gli zuccheri vengono assunti lentamente dal corpo, non provocando picchi di glicemia nel sangue. Il beneficio è quindi una glicemia costante durante la gara, allontanare la sensazione di fame e di debolezza sempre durante la competizione. Inoltre cibi ad alto indice glicemico,con la glicemia subito disponibile nel sangue, inibisce la componente di grassi. Attenzione a diversi tipi di frutta e verdura che sono a basso indice glicemico, ma sono di lenta digestione e quindi sono sconsigliati.



La quarta regola è di mangiare 2ore e mezza dalla competizione, lasciando magari un piccolo spuntino a basso indice glicemico a 60 minuti dalla competizione.

Quinta regola: se siete abituati a bere il caffè bevetelo pure, senza diminuirlo ne incrementandolo. Se il caffè vi induce un effetto lassativo, attenzione a berlo con grosso anticipo rispetto alla partenza.



Sesto: inserite una componente proteica magra e anche una componente di grassi "buoni" come la frutta secca, ma in modo molto limitato.



Di seguito un esempio di colazione prima di una prestazione di almeno 2h

Caffè o Tè verde (miglior scelta)
4 fette biscottate con marmellata, non abbondante, con zuccheri solo della frutta
Yogurt bianco magro 0,1(non crema di Yogurt) con magari pochissimi pezzi di frutta
3 mandorle

Settimo, ultimo, ma molto importante: le diete dimagranti sono da fare sempre seguite da uno specialista. In ogni caso, sempre seguiti da uno specialista, è fondamentale ragionare su regimi alimentari, più che su periodi in cui fare grossi sacrifici, per poi tornare al "vecchio modo" di alimentarsi e rovinare il lavoro fatto. E' una questione di salute!

R451

Per Saperne di più : CAP 9 MANUALE DEL PRINCIPIANTE D.O.C. L'alimentazione del Runner