buzzoole code buzzoole code

TIP 25/09/2014 L'ALLENAMENTO PING PONG

Il consigli di RUNNER451 spaziano su tutti gli aspetti riguardanti il mondo della corsa. L'allenamento ping pong, da effettuarsi integrato dentro una corsa lenta o media, allena il corpo a gestire le variazioni di ritmo. Fare 10km in 50minuti tutti a 5 min/km costanti o farli ad esempio i km dispari a 5'20" min/km e i km pari a 4'40" min/km ha la sua bella differenza: i 2 runner taglieranno il traguardo insieme, ma il primo sarà più riposato. Il secondo avrà avuto maggiori sollecitazioni muscolari e il corpo avrà lavorato di più per assorbire e convertire l'acido lattico. Quindi meglio avere condotte di gara costanti e variazioni di ritmo finali che siano progressivi e non alternati. Ancora meglio però saper gestire meglio degli avversari le eventuali variazioni durante una gara:o perchè imposte dagli altri o perchè vogliamo provare a sfiancare qualcuno. I lavori migliori a raggiungere questo obiettivo sono sicuramente ripetute e intervallati in genere. In aggiunta, anche per spezzare la monotonia delle corse lente o medie, propongo l'allenamento PING PONG.

Nell'ultimo 25% dell'allenamento per un massimo di 3km, per chi ne corre massimo 20 e 6km per chi raggiunge distanze maratoniane, fate variazioni della durata di 20" con un andatura 20" inferiore al vostro ritmo gara e con un recupero al ritmo gara o al massimo 10" più lento della durata di 40".
Esempio
Preparo mezzamaratona 21km
Ritmo gara 4' min/km
Allenamenti corsa lenta 14KM
Primi 11 km 4'40"
Ultimi 3 km: 20" a 3'40" 40" 4'10" 
Dovrebbero essere in questo caso circa 12 variazioni

Alternativa: se siete stanchi fate una partita a ping pong allena i riflessi e l'agilità e la mobilità

Fate sapere cosa ne pensate, come vi trovate a farlo
R451